lunedì 17 novembre 2014

Il potere della Danza



Se chiedo a qualcuno che ha appena visto uno spettacolo di Danza di raccontarmi la sua esperienza possono succedere tante cose. Il primo mi descrive la musica alla sua maniera, esaltante, ansiogena, rilassante e parla dello spettacolo tramite la musica. Il secondo mi descrive la tecnica dei ballerini: ineccepibile, di basso o alto livello, trascurata o la vede come il fulcro della sua esperienza. Il terzo mi parla di quanto i danzatori esprimessero la loro energia in ogni loro gesto, emozionanti, freddi, coinvolgenti, con o senza espressione corporea. Tre o più differenti modi di vedere la stessa identica cosa.
Anch'io ho visto quello spettacolo e la tua verità è reale quanto e come la mia ma entrambe, o tutte, sono parziali e non hanno nulla a che vedere con l'assoluto o l'oggettivo. La nostra realtà sembrerebbe basata sul mondo fisico e sensoriale ma quando si danza, tutto cambia, chi danza con te assume la tua verità e restituisce la propria e allora avviene una magia. La moltiplicazione delle realtà si fonde tutta in un grande contenitore...
Proprio come tutto, ogni minima cosa, ha l'unico fine di fondersi nell'Uno fatto d'Amore.

Immagine di Carl Warner
sito internet di Carl Warner

Nessun commento:

Posta un commento