mercoledì 1 ottobre 2014

Dove non c'è danza?



Oscillo nella danza, tra il chiaro e lo scuro. Danzo in mezzo ai miei passi, mi confondo nella musica, in mezzo alle sue pause, ai suoi pieni e ai suoi vuoti, i la, i qua. Ogni movimento sorge da un'immobilità, ogni salto nasce dal basso, ogni passo a destra proviene da sinistra, ogni affondo proviene dall'alto, tutte le piroette provengono da una linea. Camminando in avanti, lascio una scia alla mia schiena. Il ritorno è il movimento. L'accettazione è la possibilità di comprendere ogni linea, ogni diagramma è in embrione, ogni spostamento sta per arrivare. Tutto ciò che esiste nei miei piedi e nelle mie ginocchia, tutto ciò che è prodotto dai miei gomiti è già nella densità dell'aria e viene dall'interno. Tutto ciò che è uscito torna dentro. L'essere proviene dal non essere. La musica dal silenzio, i passi dalla quiete.

Foto: Nude 6 - Shinichi Maruyama

http://foolsjournals.wordpress.com/2012/12/28/il-time-lapse-fotografico-di-un-corpo-nudo-danzante/

Nessun commento:

Posta un commento