martedì 20 settembre 2011

Danza e sarai felice!

Se ti manca qualcosa, danza! Danza con gli altri, danza da solo, fai sentire la tua musica o isolati con i tuoi pensieri e con le tue emozioni e ascolta come i tuoi vortici d'energia si muovono veloci, le persone intorno a te sono felici del tuo modo di fare, se tu sei felice. Inizia a essere felice e il tuo lavoro andrà a gonfie vele, i tuoi affetti saranno sinceri, i tuoi progetti risentiranno della tua creatività, le melanzane ripiene che cucinerai saranno buonissime, la salsa che stai ballando ti verrà da Dio, come anche quella che mangerai stasera. Il tuo cane ti farà una buona guardia, le tue galline faranno tante uova, tua nonna ti inviterà spesso a pranzo, i tuoi amici ti inviteranno spesso a cena, la coreografia che stai montando sarà fatta di Luce! Il tuo capo ti rispetterà e Dio si accorgerà del tuo operato. 
Sii subito felice allora e di colpo amerai il tuo corpo, il tuo prossimo, il tuo piede valgo e anche il tuo occhio gonfio, la tua schiena tornerà dritta, il tuo tango sarà così divertente da perderci la testa. Inizierai ad amare il tuo lavoro, la pioggia inaspettata, le scarpe nuove della tua collega spitinfia, la macchina che hai comprato 5 anni fa, e riuscirai a perdonare quelli che negli anni, ti hanno fatto arrabbiare...
Ma devi essere felice ora, non dopo che il successo ti avrà raggiunto. Funziona al contrario e non lo sai ancora. Capisco che ti stai chiedendo come è possibile essere felici prima di essere felici. Allora mettiamola così: sentiti obbligato davanti a Dio ad essere felice, così quando balli sei obbligato ad esserlo, così quando vedi un film del cavolo, devi essere felice. In milonga c'è qualcuno che ti tira un boleo sul ginocchio? un gancho sulla natica? sei il benvenuto nel tango! Ti basta? allora continuo... sii felice di essere basso, sii felice dei tuoi brufoli, sii felice del progetto che hai nel cuore e mille nuove idee costituiranno l'impalcatura della tua creatività.
Non sai come fare vero?
Fai una cosa: inizia a progettare la tua vita tenendo conto di Dio e sii felice senza motivo!
Non Credi in Dio? Sii felice e ci crederai.

photographer: Rosellina Garbo

giovedì 15 settembre 2011

Uomini con le Sfere

La sensazione ancestrale di energie a forma di sfera che le mani possono far circolare nello spazio, non mi abbandona. Una delle caratteristiche del Taitango è proprio questa, la danza si esprime attraverso l'invisibile, l'informe, il non catturabile. Come se attraverso il lancio, il disegno di traiettorie nello spazio, la compressione o la dilatazione di sfere invisibili di energia, l'intero essere si nutrisse di impressioni colorate di vapori angelici.

"Boccaccio, che compì nel 1341, per conto di Alfonso di Portogallo, un viaggio alle isole Canarie, rileva che gli abitanti che gli sembravano felici, civili e pacifici, "avevano una cappella con una statua che raffigurava un uomo nudo che reggeva in mano una sfera. Gli esploratori la portarono via insieme con quattro indigeni del luogo e la condussero a Lisbona, dove, con le loro danze fecero andare in visibilio la corte portoghese." tratto da "L'Atlantide - sesta parte del mondo" R. Dévigne.