lunedì 4 luglio 2011

la Danza è leggera...


"Io crederei solo ad un dio che sapesse danzare. E quando vidi il mio diavolo, lo trovai serio, esatto, profondo e solenne. Era lo spirito della gravità, per lui precipitano tutte le cose: non si uccide con l’ira, ma con il sorriso. Su, uccidiamo lo spirito di gravità! Ora sono leggero, ora volo, ora mi vedo sotto di me, ora è un dio che si serve di me per danzare."
(F. Nietzsche)

Penso che la parte più facile da osservare in un danzatore sia la sua leggerezza... Tutto il resto sono diavolerie per poter parlarne male o bene. Quando guardi una esibizione di Tango o di qualsiasi altro ballo, puoi confonderti fra le loro diavolerie ma quando osservi un saggio di danza dei bambini, te ne accorgi immediatamente. Puoi anche non essere un esperto, osserva loro e vedrai il loro spirito, non potrai che volare con loro e provare una leggerezza che ti farà dimenticare del mondo denso che c'è la fuori.

Nessun commento:

Posta un commento