sabato 21 maggio 2011

La Sura della Luce, An-Nûr



Un giorno, parlando con una ballerina che più che una ballerina era una mistica della danza, mi aveva detto: - Quando danzo ruoto, e quando ruoto sento che l'energia del piacere ruota intorno a me ed è come se quella fosse la velocità del mio pensiero. Con più ruoto in quella spirale di pensieri puri, con più i miei pensieri scompaiono per lasciare spazio alla Luce -.
Poi mi aveva indicato un piccolo brano del Corano che però non era riuscita a spiegarmi. Nel tempo ci ho pensato e quel ricordo mi ha sempre aiutato a capire cosa nella danza funzionasse e cosa no. Ringrazio Rosita Castagni, oggi mamma.

Surat An-Nûr, Versetto 35:
Allah è la luce dei cieli e della terra. La Sua luce è come quella di una nicchia in cui si trova una lampada, la lampada è in un cristallo, il cristallo è come un astro brillante; il suo combustibile viene da un albero benedetto, un olivo né orientale, né occidentale, il cui olio sembra illuminare, senza neppure essere toccato dal fuoco. Luce su luce. Allah guida verso la Sua luce chi vuole Lui e propone agli uomini metafore. Allah è onnisciente.

Immagine: Sura della Luce, disegno su cartone

Nessun commento:

Posta un commento