martedì 8 marzo 2011

Prigioni colorate


Uno - Due - Tre, tieniti forte perchè se sei in prigione è un problema.
Vuoi uscire, non sai come fare. Non puoi uscire.
Oppure sei in prigione ma non ti accorgi di esserlo. Allora prima cosa te ne devi accorgere. Quattro - Cinque - via quei disegni dalle pareti. Via quei poster con le palme tropicali. Sei - in prigione, te ne devi accorgere... prima di ogni altra cosa.
Vuoi Evadere? vuol dire che te ne Sei - accorto... ma non sai come fare. Ci pensi, e il pensiero non ti serve. Sogni, peggio ancora... progetti una fuga ma non si realizza.
Non potrai scappare senza soddisfare una condizione "sine qua non". Devi capire che hai bisogno di un complice. Di qualcuno che è "già" fuori. Senza questa condizione non potrai uscirne mai. Finirai per amare la tua cella!

L'evasione è dalle tue piccole prigioni colorate... quelle che ami alla follia! Se stai ballando, fatti portare all'incrocio, poi cerca di capire che devi disincrociare per uscirne... ma non da sola, hai bisogno di una marcacion.
Se l'hai appena portata a un incrocio, non potrai andare avanti se non a patto di liberare il tuo ballo insieme a lei.
Sei, Sette, Otto.

lunedì 7 marzo 2011

Sperduti nuotatori in un immenso gorgo


"Non credere alla banalità che sei venuto qui sul mondo per divertirti e basta, quella è un invenzione di coloro che non hanno progetti e non hanno la visione del loro futuro, nè del loro passato. Non credere che tu sia caduto in mare perchè la tua astronave non è riuscita ad ammarare con successo. No, eri su una bagnarola che faceva acqua da tutti i lati... e quel naufragio era il minimo che ti poteva capitare... ecco perchè a volte ti ritrovi come uno "sperduto nuotatore in un immenso gorgo". Tira fuori in naso dall'acqua e ringrazia. Poi continua a nuotare." (suggerimento del M° Lin Chun-Yo)