lunedì 30 agosto 2010

Come lo so?


Al contrario di quanto uno potrebbe pensare, nel deserto succedono un sacco di cose. Si incontrano antilopi, alberi stranissimi, conigli delle rocce, serpenti o magari pericolosi sink holes nei quali puoi sprofondare senza nemmeno accorgerti. A volte però, capita anche di incontrare un maestro. Capita persino che risponda a una delle tue domande. Capita che ti ricordi della risposta e la domanda, dentro di te, quasi svanisce.
La domanda era stata: "Come so che quello che sto facendo è davvero la mia strada?". "Come posso essere certo che tutti i miei sforzi non stiano prendendo una direzione che non c'entra niente con la mia vita?". "Come posso sapere se le mie azioni hanno o non hanno un senso?". "Come mi tolgo il dubbio? se non riesco a sentire che sto davvero onorando la mia vita?"
La risposta era stata semplice.
"Certezza è il segreto, non è solo un sinonimo di tipo pensiero positivo. Non è nemmeno: "Sono sicuro che alla fine tutto andrà bene" oppure "So che è la persona giusta". No. Pensare positivo è certamente importante, ma non è la "Certezza". La certezza è sapere che questo sistema funziona e, poiché funziona, sono nel posto giusto nel momento giusto, indipendentemente da ciò che sembra. E, dal momento che sono al posto giusto al momento giusto, ogni volta, devo essere contento di dove mi trovo, indipendentemente da tutto.
Puoi inserire maggiore certezza di essere sul territorio giusto, di essere connesso alla Luce e di essere nel posto migliore e che non esiste momento migliore di questo".

1 commento:

  1. Analogamente, potremmo dire che nella nostra vita è impossibile sbagliare. Avremmo bisogno di infinite vite per provare infinite concatenazioni di eventi: solo così potremmo affermare cosa sia giusto e cosa sbagliato. Fortunatamente, ciò non è dato e l'UNICO errore certo è la NON consapevolezza di questo meccanismo.

    RispondiElimina