mercoledì 30 giugno 2010

Equus - Il sogno del Centauro


Il Taitango va in scena a Roma, in uno spettacolo che ha del mistico ma anche del materico. Il carnale incontra lo spirito e si dissolve nella musica, proprio come una nuvola in un grande temporale...

Nuovo appuntamento a Roma con il “teatro a cavallo di mondi diversi”. Torna il Sogno del Centauro con i suoi artisti umani ed equini e torna l’emozione, sulla sabbia del maneggio coperto di via Lonato 62, Roma.
Venerdì e Sabato 2 e 3 luglio 2010

martedì 29 giugno 2010

Liejing - Divisione


Lie Jing, ovvero dividere, schivare, torcere, spaccare, separare, è anch'essa un'energia derivata, infatti combina le due energie "Yang" di Peng e Ji che si muovono in direzioni opposte partendo da una stessa origine. Questo implica il fatto che sia un'energia di tipo Yang associata al "Tuono" che spezza il silenzio o il lampo che divide il cielo.
La forza Lie Jing serve quindi per rompere la forza dell’avversario, cercando con tutto il corpo di separare due parti di uno stesso insieme, come per esempio due lembi di un kimono o due parti di uno stesso braccio, utilizzando quella che, in termini occidentali, viene chiamata "Leva". Si allena muovendo le mani in due direzioni opposte contemporaneamente.
Nel Taitango la riconosciamo in un cambio di connessione da "mani" uguali" (es. dx con dx) a "mani diverse". La utilizziamo quando, prima della nuova connessione possiamo produrre una morbida leva sul gomito e contemporaneamente sulla spalla e quando facciamo ruotare nell'aria il braccio di chi "segue" per dissipare l'energia che si produce.

domenica 27 giugno 2010

Caijing - Forza di Strappo


Caijing: é una energiqa secondaria, si manifesta con il trascinare verso il basso, afferrare e tirare, è un'azione diretta, a volte è associata all'azione che si fa per strappare un foglio, un'azione al tempo stesso delicata e forte. Caijing è un'energia derivata, infatti combina le due energie Yin di Anjing e Lujing che si muovono nella stessa direzione, questo implica il fatto che è un'energia Yin, è associata al Vento.
Molto utile nel Tai per sbilanciare. Cercando di concentrare in un istante tutto il movimento, si esegue in espirazione, dopo avere focalizzato molto profondamente, nel Dan Tian, tutta la propria energia. Negli esercizi di attivazione della sfera, la utilizziamo per riprenderne possesso dopo averla energicamente allontanata dal nostro corpo.
(l'ideogramma è quello di Aria)

venerdì 25 giugno 2010

AnJing - Compressione


E' chiamata Anjinng la forza di compressione. E' quel tipo di forza che si sviluppa con una pressione verso il basso. Questa forza viene allenata per esempio premendo con le palme della mani verso il basso, sulle braccia incrociate del compagno. Si esegue durante l’inspirazione, concentrandosi nel Dan Tian. Immagina di chiudere una valigia troppo piena, premendo le mani su di essa, facendo forza fino a quando non si chiude.
Anjing è lo spingere verso il centro della terra, l'emissione di un'energia che dapprima ci riceve, ma subito dopo ci respinge, è un'energia principale di tipo Yin, è associata al Fuoco (ideogramma).
Nel Taitango la usiamo alla fine di una sospensione, nel riportare la nostra energia verso il pavimento, nell'atto del ritrovare un equilibrio "stabile". O ad esempio in una volcada particolarmente ampia.
Nel Tai Chi la sviluppiamo quando visualizziamo la "tigre" ai nostri piedi e la manteniamo accovacciata sotto il nostro controllo utilizzando le mani e il respiro.

mercoledì 23 giugno 2010

I territori dell'improvvisazione


Il tema del laboratorio di questi giorni è l'esplorazione dei territori dell'improvvisazione. I principi che stiamo seguendo sono quelli della connessione alla musica come supporto emotivo al flusso che genera la coreografia in "tempo reale". Lo scopo è facilitare la comprensione di chi sta seguendo e facilitare il flusso improvvisativo di chi invece conduce i corpi nello spazio.

"Il corpo assume i colori della musica, li libera e disingabbia se stesso."

La lezione è aperta a tutti.
Venerdì 25 giugno via San Siro 31 ore 20:00. KAILASH-MILANO
(senza scarpe)

giovedì 10 giugno 2010

JiJing - Concentrazione


La terza forza è chiamata Jijing. Tratta il premere frontalmente, l'intenzione in avanti, l'avanzare in linea, il muoversi avanti in maniera diretta, continua e costante, è un'energia principale di tipo Yang. Nel tango la si può sperimentare nella cosiddetta Salida Cruzada, dove chi segue deve incrociare senza fermarsi per non interrompere l'avanzamento di chi sta guidando. Nel combattimento è una forza che si esprime sulla superficie del corpo, concentrata in uno specifico punto. Nel Taitango la possiamo sperimentare con il Tui Shou a quattro mani, dove il punto di applicazione diventa il gomito di chi segue. E' una energia associata all'elemento Acqua

Lujing - Assorbimento


Se “Pengjing” è l’espansione e nel Taitango possiamo individuarla nella “invasione di spazio laterale”, il “Lujing” è la forza dell’assorbimento, la seconda delle otto. Quando, dopo avere eseguito l’esercizio del Pengjing (vedi post di Aprile), ci si trova molto espansi, bisogna provvedere a “sgonfiarsi” cercando di assorbire qualcosa con le mani fino ad arrivare a concentrare tutto nel Dan Tian. In questo momento si ha come la sensazione di essere una spugna e si può arrivare a sentire che il pallone si sta sgonfiando, riempiendo il corpo di Qi (energia). Si devono portare le mani dalla posizione precedente fino all’addome, (nel tango le braccia si ammorbidiscono) cercando di assorbire la forza. Allo stesso modo, il ricevere una spazzata (nel Taitango una sacada) comporta il sottrarre energia generando uno spazio nel quale accogliere l’attacco avversario e evitarlo.
Questa forza è legata all'elemento Terra. (ideogramma)

giovedì 3 giugno 2010

Punti Cardinali del Maestro di Spada

A Sud il suo riflesso;
a Nord l'altro da Sè;
a Est la sua origine;
a Ovest le sue armi.