lunedì 31 maggio 2010

l'Arte della Simulazione



Un giorno domandai al mio maestro il motivo del suo insistere sull'alternanza degli opposti e sulla simulazione. "Sensei, non capisco cosa vuoi farci capire, cosa non sto cogliendo?" ...e mentre parlavo mi sentivo stupido, ma non potevo più trattenere quella domanda.
Lui guardò come sempre in una sorta di trasparenza che solo lui riusciva a vedere in me e mi rispose qualcosa che mi fece avvicinare alla comprensione:
"Simulare il disordine presume una perfetta disciplina; simulare la paura presuppone la conoscenza del coraggio; simulare la debolezza è la condizione per esprimere la forza. La simulazione è una delle condizioni per ottenere vittoria sul nemico."
Per lui il nemico non era solo qualcuno in carne e ossa.

immagine:

Pol Úbeda Hervàs

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina