lunedì 31 maggio 2010

l'Arte della Simulazione



Un giorno domandai al mio maestro il motivo del suo insistere sull'alternanza degli opposti e sulla simulazione. "Sensei, non capisco cosa vuoi farci capire, cosa non sto cogliendo?" ...e mentre parlavo mi sentivo stupido, ma non potevo più trattenere quella domanda.
Lui guardò come sempre in una sorta di trasparenza che solo lui riusciva a vedere in me e mi rispose qualcosa che mi fece avvicinare alla comprensione:
"Simulare il disordine presume una perfetta disciplina; simulare la paura presuppone la conoscenza del coraggio; simulare la debolezza è la condizione per esprimere la forza. La simulazione è una delle condizioni per ottenere vittoria sul nemico."
Per lui il nemico non era solo qualcuno in carne e ossa.

immagine:

Pol Úbeda Hervàs

venerdì 21 maggio 2010

Shen Wei Dance Arts


La danza non ha limiti. L'oriente incontra l'occidente e ne scaturisce un effetto magico... a metà strada fra una grande quantità di culture differenti.
In questi giorni un laboratorio a Milano ne studia l'incontro, le potenzialità, i codici, le caratteristiche, le similitudini...
Parlo di Shen Wei Dance, l'idea di un coreografo cino-newyorkese (dal quale prende il nome) pittore, scultore e designer che nove anni fa inizia a mixare le sue cognizioni coreografiche orientali con quelle occidentali. Nel giro di così poco tempo questa danza prende posto fra i grandi della danza contemporanea...

MILANO, Scuola Paolo Grassi
22-25 maggio 2010 - 4 giorni: Prove e performance
http://www.youtube.com/watch?v=MmehHrkLnXo

mercoledì 19 maggio 2010

Team Building: Taitango & Relazione


Eccoci ad affrontare un lavoro sulle tecniche di relazione sviluppate con l'ausilio di una disciplina corporea come il Taitango. In una meravigliosa villa fra gli ulivi nell'entroterra ligure, a ridosso del porto di Loano. Un week end i dialogo e benessere, di respiro e connessione con se stessi e con gli altri.
(seminario a inviti)

il "Sacro Fare"

Osservo meglio il teatrino nel quale sto recitando e mi accorgo che molte volte il semplice "stare più attento" mi fa scorgere porte spalancate che ritenevo chiuse, mi svela segreti che ritenevo occulti. Prime file che non riuscivo a scorgere per via dei fari puntati verso di me. Gli attori che ho intorno e che hanno già detto la loro battuta e l'avevano preparata molto tempo prima, non stanno improvvisando, non stanno sbagliando né rendendo perfetta una scena già perfetta. Se tengo gli occhi chiusi per un attimo, quando li riapro non trovo quello che pensavo di trovare. Se semplicemente guardo la scena, confondo il reale con la finzione. Se invece inizio a recitare la mia parte, entro in un mondo che non può che essere reale e che non posso dimenticare. Dopo il vuoto ci deve essere l'azione, altrimenti il vuoto perde di senso. Il vuoto è un atto di preparazione al pieno. (M° Lin Chun-Yo)

"Se sento, dimentico; se vedo, ricordo; se faccio, comprendo." (Confucio 451 a.C.)

giovedì 13 maggio 2010

Wu Wei


Ecco la ragione del wu wei, del lasciar scorrere gli eventi così come vengono, senza interferire mai. Chuang Tzu dice: "Colui che professa il vero senza vedere il falso, l'ordine senza vedere il disordine, non comprende nulla dell'universo e della natura reale degli esseri. Egli è simile a colui che professa il Cielo senza vedere la Terra, l'oscurità senza vedere la luce. La sua azione è necessariamente votata alla sconfitta". “Abbandonati a qualsiasi cosa accada e libera la tua mente. Rimani concentrato accentando qualsiasi cosa tu faccia. Questo è il fondamento.”

(L'ideogramma è "ming" e significa "destino")

giovedì 6 maggio 2010

Movimento

Il segreto principale sta nel muoversi. Quando ti muovi sei in equilibrio. Se ti muovi segui le trasformazioni della natura. Se sei in movimento non possono colpirti nei punti deboli. Se ti muovi in modo naturale, come il fiume, trovi una via rapida per il tuo scopo. Se sei in movimento non puoi perdere l’equilibrio perchè passi da quello che stai perdendo a quello che stai acquisendo. Se sei in movimento non puoi raffreddarti, non puoi morire, non puoi stagnare, segui le leggi del mutamento. Se ti muovi cresci nella trasformazione, se ti muovi stai entrando in contatto con la moltitudine. Sii veloce dentro e lento fuori però...

Taitango & Overdance 2


Dopo il successo (del quale non ci si dovrebbe mai vantare, ma facciamo uno strappo alla regola) di aprile avuto a Treviso, Taitango ritorna alla scuola Overdance per una seconda sessione.
La volta scorsa abbiamo sudiato una connessione tramite l'esercizio della "Coda del Drago", questa volta ci occuperemo dello spazio condiviso con un esercizio chiamato "Bai He Liang Chi" ovvero "la grande Gru Bianca dispiega le Ali", un movimento che si esegue nella forma Yang e che è caratterizzato da un movimento ampio e armonioso delle braccia.
Vi aspettiamo numerosi presso:

Scuola Overdance a Villorba in via f.lli Rosselli 17/24 (Treviso)
Quando? il 16 maggio 2010,
inizio ore 15:30 durata 1 h e 30 circa...