venerdì 30 aprile 2010

La Perfezione


Dopo oltre mezzo secolo di Tai Chi questo non viene mai perfetto. C’è sempre qualcosa da cambiare, ritoccare, migliorare. Il Tai Chi è un’esperienza vivente, un processo aperto al caso. Non cercare la perfezione, se lo fai diventi un perfezionista e perfezionista è uno che non capisce: vuole costringere ogni cosa, vuole costringere la vita stessa entro uno schema preciso, perfetto. Vivrà e morirà infelice nel tentativo di realizzare i suoi sogni. Il Tai Chi è un gioco al di là della perfezione e dell’imperfezione. (M° Grant Muradoff)

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Se usi il cervello, la tua parte razionale, per poter essere perfetto non sarai mai in grado di liberare il tuo corpo, sarai in grado di fare dei passi magari fatti bene ma non saranno mai armoniosi.

    RispondiElimina