lunedì 8 marzo 2010

Chiarezza


Mio fratello ha qualche anno meno di me. Mi faceva domande come per voler essere convinto a venire a praticare Taitango. -Cosa c'entra il Tai con il Tango?- oppure -Che idea strana hai del movimento?- e altre domande del genere. Avevo nello zaino un libro sugli insegnamenti di Chuang Tzu e allora gli ho letto un brano:
"Fare senza agire si dice operazione celeste. Dire senza agire si dice virtù. Amare gli uomini e aiutare le creature si dice carità. Accomunare ciò che è "dissimile" si dice grandezza. Intervernire senza mettersi in mostra si dice magnanimità. Possedere in sé diecimila "diversità" si dice ricchezza".
Venerdì viene a lezione.

Nessun commento:

Posta un commento